Newsletter

Accetta privacy

News

Nuove regole etichettature degli alimenti

Dal 14 dicembre 2014 è entrato in vigore il regolamento 1169/2011 relativo alla fornitura di informazioni sugli alimenti ai consumatori.

Queste le novità di maggior rilievo:

- L’operatore responsabile dell’etichettatura del prodotto è quello con il cui nome o con la cui ragione sociale è commercializzato il prodotto. Oppure l’importatore nella UE.
- Tutte le diciture obbligatorie dovranno avere un’altezza pari ad almeno 1,2 mm. Nel caso di imballaggi la cui superficie maggiore misura meno di 80 cm2 l’altezza potrà essere pari o superiore a 0,9 mm.

- Denominazione, quantità, eventuale titolo alcolomentrico dovranno essere sempre riportate nel medesimo campo visivo.
- Gli allergeni dovranno sempre essere esplicitamente menzionati ed evidenziati con caratteristiche particolari (stile grafico, dimensione, sfondo, ecc.).
- Avvertenza per caffeina anche negli alimenti diversi dalle bevande (Art. 10 Com. 1 – All.III).
- Ingredienti presenti in forma di nano materiali vanno idicati con la dicitura “NANO” posta tra parentesi dubito dopo la denominazione dell’ingrediente. (Art. 18 Com. 3).
- Variazione ordine voci informazioni nutrizionali - kJ, kcal, Grassi, di cui Acidi grassi saturi, Carboidrati, di cui Zuccheri, Proteine, Sale (Sale = Sodio x 2,5).
- Sostituzione della % RDA con % VNR (art. 32 Com. 3 all. XIII).

DEBUG